scienziati theernment la trasmissione terra di origine alimentare del virus Nipah nei criceti

sfondo

Risultati dello studio

Un nuovo studio dimostra che theernment infezione da virus Nipah può verificarsi dopo aver consumato linfa contaminato con il virus. Il risultato fornisce ulteriori prove che infettati blocchi di frutta probabilmente stanno contaminando linfa raccolto dalle palme da dattero, in modo da diffondere il virus per le persone in alcune parti del sud-est asiatico.

virus Nipah primo è stato identificato nel 1998, quando un focolaio in Malesia e Singapore disgustato 276 persone. Ad oggi, ci sono stati più di 500 casi, con quasi 300 morti in tutto le parti del sud-est asiatico.

Importanza

Il virus si rivolge ai polmoni e provoca gonfiore del cervello. Mentre l’infezione è rara, la malattia è fatale circa il 75 per cento del tempo. Coloro che sopravvivono spesso sperimentano danni cerebrali cronici. Bangladesh è un esempio di una regione in cui il virus Nipah è una grande preoccupazione. La nazione ha sperimentato focolai quasi ogni anno dal 2001. Nel 2013, il Bangladesh riportato 24 casi Nipah che hanno causato 21 morti; attraverso 11 febbraio 2014, 18 casi erano stati segnalati con nove morti. Malesia, Singapore e India hanno anche riportato casi.

Prossimi passi

Non esiste un trattamento per Nipah, anche se gli scienziati stanno continuando gli studi di un vaccino e il trattamento sperimentale.

blocchi di frutta si pensa di essere il serbatoio naturale, o al vettore, del virus Nipah. Anche se non gruppi di ricerca hanno dimostrato la connessione, gli scienziati sospettano che la via di trasmissione principale da pipistrelli per gli esseri umani in Bangladesh coinvolge pipistrelli contaminanti dolce linfa che le persone consumano dalla data di palme, pensare a come sciroppo d’acero è raccolto toccando l’albero e la raccolta dei linfa che scorre. I pipistrelli sono stati osservati appollaiati in data palme e di campionamento la linfa raccolto. Gli scienziati sanno anche che il virus Nipah è presente nella saliva e nelle urine di questi pipistrelli, che è probabilmente come il virus finisce nella linfa.

Riferimento

Gli scienziati theernment Rocky Mountain Laboratories (RML) hanno dimostrato che il virus Nipah sopravvive in artificiale linfa della palma da datteri per almeno sette giorni, rendendo la linfa una potenziale fonte di trasmissione di origine alimentare virus Nipah.

I ricercatori hanno poi permesso di otto criceti a bere la linfa di palma artificiale virus contaminati. Cinque degli animali hanno sviluppato la malattia coerente con quello che si verifica nelle persone, stabilendo che la trasmissione di origine alimentare è possibile. Il gruppo ha utilizzato anche particelle virali fluorescente per monitorare la diffusione del virus nei polmoni, mentre i criceti hanno consumato la linfa.

Inoltre, gli scienziati hanno dimostrato che il virus possa trasmettere direttamente da un animale all’altro da uno stretto contatto. Ventiquattro criceti sap-infetti sono stati alloggiati in coppia con criceti sani, due dei quali si sono infettate con il virus Nipah.

I residenti in Bangladesh hanno successo, ma in modo incoerente, usati gonne albero per tenere i pipistrelli lontano dalle vasche che raccolgono la linfa che scorre. Avendo prova scientifica che il virus può trasmettere attraverso linfa contaminata e malattie causa sarà intensificare gli sforzi per limitare l’accesso pipistrelli hanno alla linfa.

Credit: J. Epstein, EcoHealth Alliance, Copyright 2014

investigatori RML ei loro colleghi stanno continuando a testare e sviluppare trattamenti per il virus di Nipah e strettamente correlati virus Hendra, che è anche diffusa da pipistrelli della frutta. Il concetto di vaccino che ha dimostrato il successo contro il virus Nipah ha avuto successo contro Hendra. virus Hendra emerso nel 1994 in Australia e colpisce soprattutto i cavalli, che possono diffondere la malattia agli esseri umani. Non sono stati riportati trasmissione da persona a persona del virus Hendra. Un vaccino in licenza per i cavalli ora disponibile in Australia si prevede di ridurre il rischio di infezione per l’uomo lì.

de Wit E et al. la trasmissione a trasmissione alimentare del virus Nipah nei criceti siriani. PLoS Pathogens DOI: 10.1371 / journal.ppat.1004001 (2014).